La C.D. “doppia classificazione” di alcune armi

Nel luglio 2020 ho appreso che la Sig Sauer P226, un tempo arma comune e come tale da me acquistata (nuova) ed inserita in denuncia da oltre 8 anni, è stata classificata arma sportiva; questo, attualmente, può inficiare il mio porto per difesa? Mi ritrovo con una sportiva tra le comuni, sono costretto ad aggiornare la detenzione?

Risposta a cura dell’Avv. Adele Morelli

Nella prassi si riscontrano casi di armi classificate comuni, alle quali viene attribuita la qualifica di sportive e la cui versione sportiva è esattamente identica a quella comune quindi sono la stessa arma. Sul punto si riscontra ad oggi un vuoto normativo, a cui però è possibile supplire in maniera molto pratica, semplice e logica, e questo è l’indirizzo che nella prassi sta prendendo piede e dagli Uffici di P.S. viene attualmente accettato. Posto che vi sia l’assoluta certezza che la stessa arma abbia la c.d. “doppia classificazione” - e questa è un’informazione che può fornirci con certezza l’armeria, e all’armeria l’avrà a sua volta comunicato con certezza il produttore o il distributore (è preferibile a mezzo email) -, nel momento in cui l’arma ci viene ceduta, l’armeria dovrà chiedere al proprio cliente se intende acquistare quell’arma per uso sportivo oppure per usarla con il suo PDA per difesa personale o con il suo PDA per GPG, e quindi, a seconda delle necessità del cliente, indicare nella dichiarazione di vendita se “comune” o “sportiva” ed indicare il relativo numero di classificazione. Questa modalità consentirà all’interessato di effettuare la denuncia di detenzione con l’indicazione che più si adatta alle sue esigenze di utilizzo dell’arma.

Qualora il privato volesse successivamente cedere la sua arma, denunciata come comune, ad un altro privato, che vorrebbe invece denunciarla come sportiva, si dovrebbe disporre di informazione scritta (fornita dal produttore o dal distributore) che confermi per quell’arma esiste effettivamente la doppia classificazione: in questo modo, egli potrebbe riceverla e denunciarla come sportiva (facendo riferimento, nella scrittura di cessione tra privati, di questa informazione ricevuta per iscritto).

Nel caso di specie lei non deve assolutamente andare a modificare la sua denuncia di detenzione, se, la natura comune dell’arma, per cui a suo tempo l’acquistò, è confacente alle sue esigenze di utilizzo.

Avv. Adele Morelli  

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
Novità tra i corsi e seminari 2021 - Presto i percorsi dedicati

Novità tra i corsi e seminari 2021 - Presto i percorsi dedicati

Le proposte del CONARMI per il 2021 si ampliano con nuovi corsi e seminari dedicati, tra questi mol…

Leggi la news