Progetto Ferro&Armi

ferro e armi

Il territorio bresciano, ricco di evidenze e tradizioni legate alle vocazioni mineraria, siderurgica e armiera, ha costituito il punto di partenza per l'elaborazione del progetto Ferro&Armi, L'identità mineraria, siderurgica e armiera come volano per una nuova fruizione del patrimonio storico-culturale della Valle Trompia e del bresciano, sostenuto da un co-finanziamento della Regione Lombardia.

Riflessioni e studi sorti a seguito dell'avvio di tale esperienza si sono orientati sempre più a considerare l'intero territorio come una "fonte privilegiata", ricca di trame e stratificazioni, al punto di consentire anche interessanti sperimentazioni nella dimensione più propriamente museale.

Il Progetto ha perseguito una complessiva azione di valorizzazione dell'itinerario culturale denominato "La Via del ferro e delle miniere in Valle Trompia" costruendo un insieme di energie e di partnership pubbliche e private di non trascurabile rilevanza:

Soggetti pubblici

  • Comunità Montana di Valle Trompia - Sistema Museale e Sistema Archivistico
  • Comune di Brescia - Museo delle Armi Luigi Marzoli
  • Comune di Gardone V.T. - Museo delle Armi e della Tradizione Armiera e Archivio Storico della Caccia
  • Comune di Pezzaze - Museo Le Miniere e Miniera Marzoli
  • Comune di Sarezzo - Museo I Magli

Soggetti privati

  • Agenzia Parco Minerario dell'Alta Valle Trompia
  • Associazione La voce delle cose
  • Consorzio Armaioli Italiani
  • Euroarms Italia
  • Fondazione Museo dell'Industria e del Lavoro – MUSIL
  • Museo della Guerra Bianca in Adamello

Il progetto ha consentito di realizzare due innovativi ri-allestimenti museali presso I Magli di Sarezzo e Le Miniere di Pezzaze, caratterizzati da riproduzioni sonore e visive che diffondono brevi estratti di interviste a ex lavoranti di miniera e fucina, suoni e rumori legati ai luoghi di lavoro e, presso la miniera, anche i brani più significativi del repertorio del canto tradizionale di miniera.

Dopo un attento esame dei riverberi acustici che si producono nel particolare spazio della miniera e della sala dei magli, si è deciso anche di procedere all'amplificazione dei rumori tipici di questi spazi e delle lavorazioni che vi avvenivano (acqua, vento, esplosioni, macchine perforatrici, magli, incudini, ecc.), anche in questo caso mirando a realizzare effetti di suggestione piuttosto che di riproduzione realistica.

Le riproduzioni sonore, della durata complessiva di 20 minuti ciascuna, arricchiscono i percorsi museali, dando nuove suggestioni alle visite guidate.
Per gli orari di apertura si consulti cultura.valletrompia.it

Ulteriori prodotti realizzati sono il filmato in cortometraggio ed il concept site "La fucina di Vulcano – Storia di un'eccellenza bresciana", prodotti da "Lab80film" di Bergamo.

Ma che cosa è il concept site? È in primo luogo una sperimentazione, e per certi versi un'innovazione.
Il concept site si presenta come un tradizionale sito web, ma non lo è.
L'articolazione suddivisa per percorsi (Luoghi, Storia, Tecnica, Uomini, Lavoro, Suoni), mantiene una presentazione non istituzionale privilegiando i racconti e le storie personali dei protagonisti, che hanno come filo conduttore il territorio bresciano, ricco di evidenze e tradizioni legate alle vocazioni mineraria, siderurgica e armiera.

Tra i filmati troviamo, accanto alle videoriprese e interviste all'interno dei musei e dei luoghi di cultura partner del progetto, anche i filmati realizzati all'interno delle fabbriche della Valle Trompia (Bottega Incisioni, FPA Fratelli Poli Armi, GS Pedretti Incisori, Pedersoli Davide repliche, Raza Pierangelo riparatore, Sabatti spa armi, Tavana Calci, Pietro Beretta e Guido Glisenti). Sono inoltre presenti filmati del Banco Nazionale di Prova e della Scuola Armaioli di Gardone V.T.

Sul sito sono caricati molti cortometraggi di durata differente (dai 30 secondi agli 80 secondi, per un totale di oltre 4 ore) con la possibilità di "ricaricare" in maniera sempre nuova la sequenza dei filmati ogni volta che si entra nel sito stesso. Entrare nel concept site significa entrare nella fitta trama di storie individuali e collettive legate al territorio, significa vivere un'esperienza più essenziale, più emotiva che induce l'osservatore alla curiosità e all'attenzione.

Il cortometraggio contiene un estratto dei contenuti del concept site, consultabile on line agli indirizzi www.ferroearmi.it e www.lafucinadivulcano.it, per una durata di oltre 20 minuti e sarà a breve disponibile su supporto DVD.

Altre attività connesse al progetto sono state la partecipazione a fiere del settore armiero, in primis EXA a Brescia, per gli anni 2010 e 2011, con la presenza congiunta dei diversi partner, e l'organizzazione della manifestazione di tiro storico con l'utilizzo di armi d'epoca funzionanti presso il poligono di Valle Duppo a Lodrino.
Maggiori dettagli sulle diverse edizioni della manifestazione sono consultabili sul sito www.museoguerrabianca.it.