Vendita di armi all'asta

Qual è la normativa sulle aste in materia di armi?

Risposta a cura dell'Avv. Adele Morelli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

art. 59 Reg. TULPS

art. 33 L. n. 110/1975

art. 14 D.M. 14-04-1982

MODALITA' DI VENDITA

 - Le armi antiche, artistiche e rare o d'importanza storica possono essere vendute sia all'asta pubblica sia con forme di asta non pubblica (art. 14 D.M. 14-04-1982);

- Le altre armi comuni possono essere vendute con forme di asta non pubblica (art. 33 L. n. 110/1975 e sent. Corte Cost. n. 326/2000).

Una volta effettuata l'aggiudicazione, il verbale di aggiudicazione va inoltrato sia alla Questura della provincia ove si è svolta la vendita sia alle Questure dei singoli aggiudicatari (art. 59 Reg. TULPS)

CUSTODIA

Per custodire le armi bisogna avere un titolo di polizia (Porto d'armi oppure licenza professionale ad es. quella delle armerie), pertanto si potrebbe seguire una di queste vie:

chiedere ad un'armeria oppure chiedere alla Caserma dei Carabinieri se possono custodirle nel loro locale armeria (ovviamente, previa autorizzazione del Giudice). Si potrebbero anche cedere in via temporanea a titolo di comodato giustificato dall'esigenza di custodia ad un privato che ha il Porto d'armi o una licenza di collezione e che ha dei locali idonei (ovviamente, previa autorizzazione del Giudice), tenendo però presente che in Italia il comodato è consentito solo per le armi da caccia e sportive e non per le armi comuni. 

REQUISITI PER L'ACQUISTO

Chi fa l'offerta ai fini dell'acquisto deve provare di avere un valido titolo di acquisto, titolo che dovrà esibire in originale al momento dell'aggiudicazione. 

Dopo l'aggiudicazione dell'arma, i nuovi titolari hanno il tempo massimo di 72 ore per andare ad effettuare la denuncia di detenzione (Cass. Pen. 22/04/1983).

Adele Morelli

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
Fiera di Vicenza - Hit show 2019

Fiera di Vicenza - Hit show 2019

Il Consorzio Armaioli Italiani sarà presente anche per l'edizione 2019 della fiera di settore HIT S…

Leggi la news