ACQUISTO DI ARMA IN B7 ANCORA NON CONVERTITA IN A6

Vorrei acquistare una carabina ex ordinanza demilitarizzata (demilitarizzata da un’arma automatica, attualmente in B7), nella versione sportiva: di tale arma ad oggi non risulta essere stata pubblicata la conversione nella nuova categoria secondo la Dir. UE 853/2017. Come devo comportarmi all'atto della presentazione della denuncia? Devo dichiararla ancora arma sportiva ed indicare sul modulo gli estremi della mia iscrizione all'associazione sportiva di cui faccio parte?

Risposta a cura dell’Avv. Adele Morelli

Anzitutto, va premesso che le aziende si sono già attivate per chiedere al Banco Nazionale di Prova la conversione delle categorie delle armi classificate fino al 13.09.2018 nelle nuove categorie previste dalla Dir. UE 853/2017 in vigore dal 14.09.2018; tuttavia, considerati i numerosi modelli di armi che vengono attualmente prodotti sul mercato italiano, è prevedibile che il Banco Nazionale di Prova necessiti di un po’ di tempo per completare le operazioni di conversione nelle nuove categorie.

Con riferimento al quesito posto, che riguarda un’arma classificata già nella (vecchia) categoria B7, si evidenzia che, se al momento dell’acquisto non risulta ancora pubblicata la scheda della conversione nella nuova categoria (se trattasi di arma demilitarizzata da un’automatica, presumibilmente la nuova categoria sarà la A6), quando si andrà ad effettuare la denuncia di detenzione si dovrà portare con sé la scheda di classificazione attualmente vigente (quindi quella che la dichiara come B7 sportiva), e se l’arma che è stata acquistata risulta al momento dell’acquisto qualificata come sportiva, la si denuncerà come tale.

La tessera di iscrizione ad una federazione sportiva di tiro riconosciuta dal CONI o ad una Sezione del Tiro a Segno nazionale o ad una associazione dilettantistica di tiro a segno affiliata al CONI o ad una federazione sportiva di altri Paesi UE (cfr. art. 12, comma 4, D.Lgs. n. 104/2018) è buona norma esibirla all’armiere già al momento dell’acquisto dell’arma, così la annoterà sulla dichiarazione di vendita, e quindi poi riportarla nella propria denuncia di detenzione.

Avv. Adele Morelli    

scuola armieri

Scuola armaioli

Il TIMA è un corso facoltativo di durata triennale di IPSIA Beretta nato per unire il percorso scolastico alle richieste che offre il settore armiero in Valle Trompia.

Approfondisci
banchi di prova

Banchi di prova

Tutte le armi da fuoco dei Paesi aderenti alla CIP sono soggette a collaudo ed a certificazione tramite l'impressione dei Marchi dei Banchi di Prova dei rispettivi Paesi.

Approfondisci
Fiera di Vicenza - Hit show 2019

Fiera di Vicenza - Hit show 2019

Il Consorzio Armaioli Italiani sarà presente anche per l'edizione 2019 della fiera di settore HIT S…

Leggi la news